Al via la mostra accessibile dedicata a Josef e Anni Albers

Postato in Mostre
Istituto dei Ciechi di Milano, modello in legno per realizzare la matrice tattile dell’opera

Dal 6 aprile al 4 luglio il museo Santa Maria della Scala di Siena ospita l’esposizione Josef and Anni Albers. Voyage inside a blind experience. Una mostra dedicata a due maestri del Bauhaus, ideata per essere fruita sia da persone vedenti che non vedenti. Inaugurazione giovedì 5 aprile, ore 18.00.

Anni and Josef guardano alcune fotoVIBE - Voyage Inside a Blind Experience è un progetto europeo a cui ha collaborato l'Istituto dei Ciechi di Milano con l'obiettivo di creare una mostra d’arte temporanea fruibile sia da soggetti vedenti che non vedenti.
Il percorso artistico è stato strutturato dalla collaborazione fra Atlante Servizi Culturali e l’americana The Josef and Anni Albers Foundation, a cui si è aggiunto il contributo scientifico dell’Istituto dei Ciechi di Milano e ruota intorno alle opere di Josef e Anni Albers.

Partendo dalle opere degli Albers il progetto, rivoluzionario e pionieristico, è stato creato per permettere una fruizione totalizzante e capace di coinvolgere il pubblico con disabilità visiva al pari dei normovedenti.

Dichiara Franco Lisi, direttore dell’Istituto dei Ciechi. «I nostri sforzi – a prescindere dalle diverse realtà e peculiarità territoriali – saranno canalizzati a utilizzare tutte le forme di comunicazione per poter lanciare un messaggio che vada ad arricchire e a potenziare quanto facciamo per la cultura dell’integrazione e, in particolare, per le persone non vedenti».

Possibilità di toccare le opere originali

Esplorazione tattile di Yellow Color Study for Homage to the Square di Josef Albers Grazie alla generosità della Fondazione Albers sarà possibile toccare per la prima volta cinque opere originali di Josef e Anni Albers: Rail, un tessuto che Anni produsse ad uso commerciale negli anni ’50; Montanius III, una stampa a rilievo in cui Anni tenta di manipolare la forma; Intaglio DUO E, altra stampa effettuata senza inchiostro né colori ma solo esponendo le linee in rilievo; Homage to the Square e Color study per Homage to the Square, due opere non finite di Josef in cui si possono percepire i differenti spessori degli impasti, la stesura a spatola e le correzioni in gesso.

Il Corridoio sensoriale

La sezione, posizionata all’ingresso della mostra, prevede la creazione di un corridoio buio in cui sarà favorita l’esplorazione tattile dei materiali usati da Josef e Anni Albers, stimolando i visitatori a riconoscerne caratteristiche e peculiarità attraverso il tatto. Il pubblico si potrà avvalere di un’audioguida che si attiverà automaticamente quando i visitatori si avvicineranno ai punti di interesse.

Catalogo e sito web

Copertina del catalogo della mostra.Catalogo e sito web sono stati realizzati in funzione del progetto: il catalogo della mostra è completamente in braille con all’interno riproduzioni tattili in termorilievo, mentre il sito web realizzato e certificato dall’Istituto dei Ciechi di Milano, è completamente accessibile ai non vedenti. Tutte le didascalie in mostra, inoltre, sono in braille.

 

Le audioguide

Per la visita sono state predisposte delle audioguide, progettate insieme a Tooteko, uno spin-off dello IUAV di Venezia, che ha prodotto un dispositivo che consente di esplorare con il tatto superfici tridimensionali a rilievo e di ricevere informazioni audio pertinenti e localizzate. Il sistema consiste in tre elementi di base: un braccialetto hi-tech, un supporto tattile dotato di tag NFC e una applicazione per tablet o smartphone. Il braccialetto hi-tech legge i tag NFC e, grazie alla Tooteko App, comunica wireless con lo smartphone o tablet. Durante la navigazione tattile dei supporti, quando la mano raggiunge un hotspot riconoscibile grazie alla codifica Braille, il braccialetto identifica il tag NFC in esso contenuto e attiva la traccia audio relativa al punto toccato. In questo modo, ad ogni hotspot corrisponde una informazione audio pertinente al dettaglio toccato.

Sezione musicale

Un’intera sezione della mostra è dedicata all’ascolto e alla musica, che metterà in relazione le copertine da Josef Albers disegnate per la Command Records con le musiche contenute nei relativi vinili. Un’altra suggestione sarà data dall’associazione fra la figura musicale del basso ostinato e la modularità scelta da Josef Albers, anche in relazione al basso ostinato, per la realizzazione di alcune opere ispirate a architetture messicane.

I modelli tattili

Nel percorso espositivo sarà possibile toccare dodici riproduzioni in resina delle opere in mostra, realizzate dall’Istituto dei Ciechi di Milano alle quali si aggiungono le riproduzioni dei Matières e dei Paper folding, esercitazioni che Albers faceva fare agli allievi per stimolare la tecnica manuale e la creatività, riprodotte da Fritz Horstman.

Il tavolo di Josef Albers

Sarà ricreata una sperimentazione che Josef Albers descrisse nel suo testo Interazione del colore. Per metterlo in pratica in mostra saranno accostate, su un piano, tre vasche d’acqua a temperature diverse che permetteranno di sperimentare che la percezione tattile della temperatura può essere relativa così come la percezione visiva dei colori.

Info

Inaugurazione 5 aprile ore 18.00

Apertura dal 6 aprile al 4 luglio 2018, Santa Maria della Scala, Siena

VIBE - Josef and Anni Albers. Voyage inside a blind experience

ORARIO DI APERTURA

Da lunedì a domenica
ore 10.00 - 19.00 (ultimo ingresso ore 18.30)
Giovedì
ore 10.00 – 22.00 (ultimo ingresso ore 21.30)

INFO E PRENOTAZIONI

Complesso Museale Santa Maria della Scala, piazza del Duomo, 1 - 53100 Siena
CALL CENTER 0577 286300 (dal lunedì al venerdì ore 8.30 -17.00)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sito web

www.vibe-euproject.com