Più vicini ai bisogni del territorio

on . Postato in Accoglienza - RSA

vaccinazione anti CovidCi stiamo lasciando alle spalle i momenti più difficili legati alla terza ondata epidemica da Covid 19 e oggi, finalmente, tutta l’Italia è passata in zona gialla. Si allentano gradualmente le restrizioni, molte attività stanno riaprendo o si stanno organizzando per farlo, mentre tutti noi cerchiamo di guardare con maggior serenità a queste settimane che ci condurranno all’estate.

Il momento è delicato, ogni cittadino è chiamato a essere responsabile della salute propria e altrui, seguendo le regole di distanziamento e sottoponendosi alla vaccinazione quando arriva il proprio turno. Dopo più di un anno di limitazioni e chiusure, le speranze di poter riprendere la vita normale sono infatti affidate all'efficacia del vaccino e al successo della campagna vaccinale.

visita medica a persona non vedentePer questo motivo, la Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano ha voluto cogliere l’opportunità di dare il proprio contributo alla campagna vaccinale, aderendo ad uno specifico avviso di ATS Milano per “la collaborazione nell’attuazione del piano vaccinale in regime domiciliare per la prevenzione delle infezioni da Sars COV-2COVID19”.

A partire dalla prossima settimana, infatti, alcuni medici e infermieri del settore dei “Servizi Territoriali alla Persona” dell’Istituto, saranno impegnati a somministrare il vaccino anti covid a domicilio a soggetti particolarmente fragili e ai loro caregiver.

Con una punta di orgoglio possiamo affermare che l’Istituto è fra i primi gestori di servizi socio sanitari assistenziali ad aver aderito all’importante richiesta.

La partecipazione alla campagna vaccinale rientra in quello sforzo del nostro Istituto volto a rispondere in maniera sempre più puntuale ed efficace alle esigenze dei soggetti più fragili del territorio, sia attraverso le attività tiflologiche ed educative rivolte alle persone con disabilità visiva - che non sono mai state interrotte durante tutta la pandemia - sia attraverso i servizi dell’area socio-assistenziale.

spazi della rsa casa famigliaTante sono le iniziative che si stanno muovendo in questo ambito e che vi racconteremo nelle prossime settimane.

Sempre all’area socio-assistenziale dell’Istituto fa riferimento un altro importante progetto che sta finalmente prendendo corpo: l’imminente apertura del nuovo Centro Diurno Disabili (i cui spazi sono stati recentemente visitati dalla ministra Erika Stefani)che da settembre 2021 sarà in grado di accogliere e assistere 25 ospiti con disabilità plurime. Un sogno che finoalmente diventa realtà.

Marco Rolando

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.