"Buon Cuore" e "Alba Serena": i bollettini storici del nostro Istituto

on . Postato in Archivio

Alcune pagine dei bollettini Alba serena e Buon Cuore

L’archivio storico dell’Istituto conserva gelosamente le raccolte a stampa edite dall’Istituto nel corso degli anni: “Buon Cuore”(anni 1906-1915) e “Alba Serena bollettino mensile per il bene dei ciechi” (anni 1923-1972) giunte sino a noi in preziosi volumetti che occupano a pieno titolo un posto di rispetto accanto ai documenti storici. Queste riviste sono fonti importanti di notizie e curiosità sui più disparati temi, arricchiscono gli avvenimenti e fatti storici e completano le sfaccettature dei personaggi dell’epoca, aiutando a ricostruirne la biografia.

Leggi tutto

I pazzi convegni degli scapigliati

on . Postato in Museo

Fra i luoghi più amati dagli artisti della scapigliatura milanese c'era l'"Ortaglia", un angolo di natura che resisteva nel cuore di Milano, dove gli scapigliati si incontravano per allegri banchetti. Proprio qui, in via Vivaio, venne realizzato nel 1892 l'attuale edificio dell'Istituto dei Ciechi  

di Marco Rolando

Leggi tutto

I nostri allievi - Cesare Luvoni (1830 – 1882)

on . Postato in Storia

Componimento in versi dell'allievo Cesare LuvoniCesare Luvoni fu uno dei primi allievi dell'Istituto dei Ciechi: musicista, compositore, apprezzato poeta e scrittore, fu autore del volume riguardante la Notazione musicale Braille, utilizzato in molte parti d’Italia per l’insegnamento del metodo nelle scuole.

Leggi tutto

Nuova luce per i benefattori dei ciechi

on . Postato in Museo

Restauratrice con pennello effettua gli ultimi ritocchi sul muroProcedono i lavori di riqualificazione delle pareti espositive con i quadri dei benefattori dell'Istituto dei Ciechi. In questi giorni è stata terminata una splendida fascia in stile trompe l'oil che riprende le decorazioni dello scalone d'onore

Leggi tutto

I nostri benefattori - Giuseppe Minonzi

on . Postato in Benefattori

Ritratto di Giuseppe MinonziMaggiore dell'esercito asburgico, Giuseppe Minonzi stilò il testamento nel giorno stesso della sua morte, il 30 maggio 1849, beneficiando tra gli altri l'Istituto dei Ciechi di Milano. Il ritratto in sua memoria venne commissionato al pittore Francesco De Magistris 

Leggi tutto

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.