Azzerati i fondi agli alunni ciechi. «Indegno rimpallo tra istituzioni»

Postato in News

Lezione di Braille

«È una porta sbattuta in faccia, un indegno rimpallo di responsabilità tra istituzioni che non prendono in carico il problema. Il prossimo anno scolastico dei nostri ragazzi diventa deprimente e precario ancora prima d’iniziare». È arrabbiato, molto, Rodolfo Masto, presidente dell’Unione Ciechi e Ipovedenti. Si fa portavoce di 150 famiglie milanesi con bambini e ragazzi che non possono distinguere la luce dal buio.

Leggi tutto

Le acque intrecciano un progetto civico moderno e condiviso

Postato in News

La Darsena in una cartolina degli anni Cinquanta

La presenza dell’acqua accompagna costantemente lo sviluppo e il progresso di Milano. A differenza di quanto avviene in altre città europee, dove si afferma l’idea di mantenere inalterato il centro storico trasferendo le attività produttive ed economiche verso zone nuove, a Milano prevale la scelta di interrare i Navigli.

Leggi tutto

Scuola, tagliati i fondi per i ciechi

Postato in News

Particolare di un dito che legge caratteri in braille

Le famiglie al Tar: noi discrimiati

È possibile per un ragazzo cieco studiare il greco antico? E per un giovane ipovedente prepararsi all’esame di geometria analitica? O per un bambino della scuola d’infanzia privo della vista integrarsi a tutti gli effetti con i compagni «normali»? Finora era possibile grazie ai servizi di tiflodidattica (dal greco typhlos, cieco) garantiti nelle scuole del territorio dalle competenze specifiche dell’Istituto dei Ciechi di Milano e sostenuti dai finanziamenti della Provincia, così come prescrive la legge.

Leggi tutto

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.