Custodi della notizia o seminatori di paura?

on . Postato in News

I partecipanti all'incontro sul palco di sala Barozzi Sabato 27 gennaio si è svolto presso l'Istituto dei Ciechi l'incontro annuale di Monsignor Delpini con i giornalisti a Milano. All'evento hanno partecipato il direttore di Avvenire, Marco Girardo, e il conduttore di "Report", Sigfrido Ranucci, moderati da Elisabetta Soglio, responsabile dell'inserto "Buone notizie" del "Corriere della Sera". L'evento si è tenuto in occasione della festa liturgica di San Francesco di Sales, patrono degli operatori dei media, che ricorre il 24 gennaio.

Delpini ha enfatizzato che i giornalisti devono partire da una visione del mondo che non semplifichi la realtà come una discarica o un giardino dell'Eden. La riflessione ha trovato ispirazione nel Discorso alla Città pronunciato dal vescovo il 6 dicembre scorso.

L'incontro, che ha coinvolto anche Elisabetta Soglio, responsabile di "Buone notizie" del "Corriere della Sera", ha affrontato il tema "Custodi della notizia o seminatori di paura?", con particolare attenzione all'importanza di un giornalismo etico che serva il bene comune.

Paola Barretta, portavoce della Carta di Roma, ha sottolineato la necessità di comprendere la percezione delle paure e delle incertezze nella società attuale, definendo l'attuale periodo come "della paura fluida".

L'intervento di Ranucci ha evidenziato l'importanza del giornalismo di inchiesta nel mettere in luce situazioni nascoste, con l'obiettivo di proteggere l'interesse pubblico. Girardo ha sottolineato l'impegno etico dei giornalisti nel fornire un valore aggiunto nella comunicazione, sfidando la superficialità della comunicazione sui social.

A conclusione dell'incontro, si è svolta l'ormai consueta cerimonia di donazione all'Arcivescovo del tradizionale zucchetto episcopale da parte dell'Istituto dei Ciechi. Il gesto è stato compiuto dal presidente, cavalier Rodolfo Masto, il quale ha sottolineato la collaborazione duratura e significativa con la Chiesa di Milano. Nel suo intervento, Masto ha evidenziato le sfide coraggiose affrontate dal nostro Istituto nel presente, il sostegno attivo fornito a giovani e anziani non vedenti, e ha annunciato il prossimo "compleanno" dell'istituzione, che festeggerà il suo 185esimo anno di vita. Un traguardo importante frutto dell'impegno continuo dell'Istituto nei confronti della comunità.

 

 Elisabetta Soglio e Paola Barretta  Marco Girardo, Elisabetta Soglio, mons. Delpini e Sigfrido Ranucci  Sala Barozzi

Sigfrido Ranucci  Marco Girardo, Elisabetta Soglio, mons. Delpini e Sigfrido Ranucci Marco Girardo, Elisabetta Soglio, Paola Barretta, mons. Delpini e Sigfrido Ranucci

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.