Come vincere la sfida dell’occupazione per le persone con disabilità visiva

Postato in News
Operatore di call center non vedente

Il magazine superando.it dedica un articolo al prossimo convegno "Istruzione, formazione e lavoro" che si terrà il 30 novembre all'Istituto dei Ciechi

Un convegno e una serie di workshop comporranno l’importante giornata promossa per il 30 novembre a Milano dall’Istituto dei Ciechi del capoluogo lombardo, presso la propria sede di Via Vivaio, 7, con l’obiettivo di analizzare le molteplici tematiche riguardanti l’inserimento nel mondo del lavoro delle persone con disabilità visiva.
Titolo dell’evento – che arriverà a conclusione delle attività dell’Istituto dei Ciechi, nell’àmbito dell’iniziativa Lombardia Plus 2016-2018 – sarà Istruzione, Formazione e Lavoro. Un approccio integrato per vincere la sfida dell’occupazione per le persone con disabilità visiva.

«A carattere formativo ed esperienziale – spiegano dall’Istituto dei Ciechi di Milano – il convegno esaminerà le fasi e i processi necessari per una reale inclusione lavorativa delle persone cieche e ipovedenti. In particolare, gli esperti si confronteranno sulle realtà locali, regionali e nazionali, sulle buone prassi, sulle strategie e metodologie progettuali adottate nei vari contesti, mettendo a fuoco soprattutto i complessi e determinanti aspetti che concorrono alla realizzazione di un inserimento lavorativo di successo. A tale scopo è fondamentale infatti un approccio integrato e articolato che consideri un’ampia e solida istruzione di base, efficaci percorsi di formazione professionale e formazione mirata, l’impiego di tecnologie accessibili, la conoscenza e l’applicazione della normativa vigente».

«Tutte le tematiche trattate – conferma Franco Lisi, direttore scientifico dell’Istituto dei Ciechi di Milano – rispondono alla formula: “Un approccio integrato per l’inserimento nel mondo del lavoro per le persone con disabilità visiva”. In tal senso, al mattino in plenaria avremo diverse “finestre” che metteranno a fuoco gli ingredienti indispensabili per poter solo mettere il naso in questo complicatissimo mercato. Parleremo cioè dei requisiti indispensabili che devono essere sviluppati nel periodo scolastico, della necessità di aggiornare i nostri percorsi formativi, del ruolo della formazione mirata, ma anche dell’esigenza che gli Uffici per l’Impiego rispettino e applichino la normativa vigente. Parleremo inoltre del ruolo determinante delle tecnologie avanzate, ma anche del concetto di accessibilità. E tuttavia ritengo che l’aspetto più significativo dell’evento possa essere proprio il coinvolgimento reale delle aziende, di quelle virtuose, di quelle che intendono assumere e di quelle che semplicemente vogliono conoscere per capire. Nel pomeriggio, poi, daremo spazio a vari workshop monotematici di approfondimento che saranno ripetuti più volte ad esaurimento dei partecipanti».

«I destinatari dell’evento – conclude Lisi – sono diversi, eterogenei, andando dai Centri per l’Impiego alle Organizzazioni Sindacali, dalle Istituzioni Scolastiche alle Università, fino agli Enti Locali e naturalmente alle persone con disabilità visiva e alle loro famiglie. Ma certamente ci preme molto avere anche una sostanziale partecipazione da parte del mondo aziendale, con i datori di lavoro, i responsabili delle Risorse Umane, i responsabili IT (Informazione e Tecnologia) e quella della Sicurezza sul Lavoro».

Fonte: www.superando.it