Meno miopi all'aria aperta

Postato in News

L'Università di Cambridge conferma il classico consiglio della mamma: è possibile prevenire almeno in parte la miopia con uno stile di vita più sano, trascorrendo più tempo all’aperto sin da bambini

Occhiali per la miopiaOltre 1,4 miliardi di persone nel mondo sono miopi e il loro numero sembra destinato ad aumentare: alla metà del secolo sfiorerà probabilmente metà della popolazione mondiale [1].

Questi sono i numeri citati da Ophthalmology nel suo editoriale di marzo 2018. Tra gli europei dai 50 ai 54 anni d’età si stima che già oggi i miopi siano circa un terzo (33,6%).Si può fare qualcosa per prevenire la miopia o almeno rallentarne la progressione?

La risposta è positiva.

Infatti escludendo i fattori genetici possiamo agire sugli stili di vita: «C’è forte evidenza che il tempo trascorso all’esterno sia associato con tassi inferiori di miopia».

Inoltre occorre «promuovere l’esercizio fisico, ridurre il tempo di fronte agli schermi e controllare il peso». Insomma, più aria aperta e meno pixel...

Questo stile di vita sarebbe necessario sin da bambini perché l’esposizione alla luce naturale contribuisce a prevenire un allungamento eccessivo del bulbo oculare.Gli autori dell’articolo – tutti americani [2] – scrivono che i rischi di maggiori complicanze li corrono coloro che hanno una miopia elevata: si va dal distacco di retina al glaucoma, passando per la cataratta, la neovascolarizzazione coroideale, la neurite ottica, lo stafiloma e la degenerazione maculare miopica.

Anche le migliori università del mondo possono questa evidenza: trascorrere molto tempo all’aria aperta fa bene anche agli occhi. Quando i bambini crescono alla luce naturale hanno minori probabilità di diventare miopi. Lo assicura l’Università di Cambridge, che ha analizzato i dati contenuti in otto studi precedenti (che hanno coinvolto 10.400 bambini e adolescenti).

I ricercatori inglesi – che hanno presentato il loro lavoro all’American Academy of Ophthalmology del 2011 – hanno concluso che la miopia si può, almeno in parte, prevenire con una “giusta” esposizione alla luce solare: per ogni ora in più trascorsa fuori casa la probabilità di essere colpiti dal comune vizio refrattivo si riduce di circa il 2%. I bambini miopi mediamente trascorrono all’aperto circa due ore e tre quarti la settimana. Un tempo evidentemente ritenuto insufficiente.

Anche l’Università di Sidney, in Australia, era giunta a conclusioni analoghe. Tuttavia occorreranno ulteriori studi per capire quali fattori abbiano più peso tra l’allenare gli occhi a vedere da lontano, praticare l’esercizio fisico e beneficiare dell’esposizione ai raggi ultravioletti (che, comunque, non deve essere eccessiva).

Fonte: www.iapb.it