L’Unione Ciechi e Ipovedenti in Senato per i decreti delega sull’inclusione scolastica

Postato in News
Senato della Repubblica

L'UICI ha presentato alla Commissione gli obiettivi irrinunciabili per garantire l'inclusione scolastica nei decreti attuativi della Legge "Buona Scuola"

Lo scorso 16 febbraio 2017, l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti è stata ascoltata dalla 7° Commissione del Senato (Istruzione pubblica, beni culturali, ricerca scientifica, spettacolo e sport), sui decreti attuativi della Legge N. 107 del 2015 (Buona Scuola) insieme ai rappresentanti di FISH, FAND, Ente nazionale sordi, ANIEP, ANFFAS, ADOS e del Coordinamento famiglie disabili.

Durante l'incontro sono state condivise alcune importanti riflessioni utili a integrare il lavoro svolto dal Governo e dalle Commissioni parlamentari riguardo alle deleghe a loro affidate dalla Legge 107/2015.

L’Unione ha sottolineato la necessità di giungere con determinazione ad alcuni obiettivi imprescindibili: la formazione qualificata degli insegnanti di sostegno, la presenza di non più di 20 alunni ove siano presenti studenti con disabilità certificata, il coinvolgimento delle famiglie e delle associazioni nelle diverse fasi che contraddistinguono il percorso di inclusione scolastica nonché l’accessibilità dei libri di testo e degli strumenti didattici.

Affermando con decisione e convinzione i principi “irrinunciabili” in materia di inclusione scolastica, di formazione specifica iniziale ed in itinere dei docenti e di pari opportunità per gli studenti in situazione di minorazione visiva, l’Unione si impegna a mantenere il massimo spirito propositivo e collaborativo nei confronti di tutti gli interlocutori istituzionali coinvolti, come avvenuto sino ad oggi nel corso di tutto l’iter legislativo della Legge N. 107 del 2015.

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.