Il Cardinale Scola incontra i ciechi milanesi

Postato in News

Scola incontra i dipendenti dell'Istituto dei Ciechi e i soci dell'UICI di MilanoMilano, 22 dicembre 2016. Il Cardinale Angelo Scola ha incontrato presso l’Arcivescovado una delegazione dell’Istituto dei Ciechi e dell’Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti di Milano

Anche quest’anno si è rinnovato il tradizionale scambio di auguri di Natale fra il cardinale Angelo Scola e la comunità dei ciechi milanesi. L’incontro è avvenuto nella mattina di giovedì 22 dicembre presso il palazzo Arcivescovado di Milano. Rodolfo Masto, Commissario straordinario dell’Istituto dei Ciechi, ha portato i suoi auguri alla Diocesi di Milano, rendendo partecipe il Cardinale della difficile situazione che vivono oggi le persone con disabilità visiva.

«Viviamo con molta preoccupazione questo momento – ha detto Masto – e questa città per certi versi rischia di non riconoscersi più. Oggi c’è il grande problema dell’inclusione scolastica, che la mancanza di risorse stanziate dalle amministrazioni rischia di aggravare, provocando un sempre più difficile inserimento delle persone non vedenti nel mondo del lavoro».

Il Cardinale Angelo Scola mostra lo zucchetto ricevuto in donoIl commissario ha quindi auspicato l’aiuto del cardinale, affinché la società possa conoscere quanto viene fatto di buono per le persone con fragilità. Perché «Milano deve tornare a conoscere, a riconoscere, la sua tradizione di solidarietà facendo propri questi percorsi di aiuto». 

Nel portare i propri auguri Il cardinale Angelo Scola ha rinnovato la propria vicinanza alle persone non vedenti, esortando tutti i presenti ad andare avanti con coraggio e a lottare contro le ingiustizie, «perché una società disuguale non può dirsi una società civile. E la Chiesa per quanto possibile sarà sempre al vostro fianco».

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.