Facciamoci vedere. Dall'intuizione all'inclusione

Postato in News

Facciamoci vedere: dall'intuizione all'inclusione. In mostra un viaggio lungo quasi un secolo. Sfiora, ama, esplora. Logo dell'UICI

«Facciamoci Vedere: dall'intuizione all'inclusione. In mostra un viaggio lungo quasi un secolo» è l'evento organizzato dall'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti con l’obiettivo di far conoscere l'evoluzione delle tecnologie utilizzate quotidianamente dalle persone con disabilità visiva.
La manifestazione, giunta alla sua seconda edizione, si svolge a Milano dal 13 al 15 dicembre 2016 presso il nostro Istituto.
Il percorso della mostra racconta l'intuizione del fondatore dell'Unione, Aurelio Nicolodi, che nel 1920 diede vita al sogno rivoluzionario, quello di «emancipare tutti i ciechi d'Italia», fino ad arrivare ai giorni nostri e al quotidiano cammino verso l'inclusione.

«Le grandi istituzioni nazionali che operano nel mondo della cecità e dell'ipovisione, le nostre strutture sezionali e regionali, avranno a disposizione un suggestivo spazio di esposizione all'interno dell'Istituto dei Ciechi di Milano, grazie anche alla preziosa collaborazione ospitale della nostra sezione territoriale milanese e del nostro Consiglio regionale della Lombardia – racconta così l’evento Mario Barbuto, Presidente nazionale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti».

«Gli ospiti e i visitatori potranno compiere un percorso quanto mai significativo tra passato, presente e futuro, contrassegnato dai risultati raggiunti, dalle presenti aspettative, dalle attese per i prossimi anni – continua Barbuto. Le nostre istituzioni, grandi e piccole, nazionali e territoriali, potranno raccontarsi e confrontarsi nel contesto di un cammino comune che sta diventando sempre più prioritario, sempre più prevalente, grazie all'opera di unificazione dell'Unione e al positivo riscontro dei dirigenti e degli amministratori delle altre parti quali la Federazione pro ciechi, la Biblioteca di Monza, l'Irifor, la IAPB – Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità e la Stamperia Braille di Catania».

L’evento avrà inizio il 13 dicembre alla ore 11, giorno di Santa Lucia, con il taglio del nastro e l’inaugurazione della mostra.

«Fino alle ore 13 del 15 dicembre – continua Barbuto, si alterneranno le visite guidate, le conferenze, le attività negli stand che saranno dislocati all'interno della splendida sala Barozzi, in un percorso ricco di soluzioni innovative che parlerà della nostra Storia, del nostro presente, del passato che ci ha reso così forti e orgogliosi, del futuro che ci sfida a misurarci con l'evoluzione di una società in continuo e vorticoso divenire».
Le tre conferenze previste, organizzate secondo un modello agile, leggero ed efficace, ci introdurranno nel cuore di problematiche di altissimo profilo quali l'istruzione dei ragazzi, le innovazioni tecnologiche, il benessere e la salute di tutti.
Ad aprire i lavori, martedì 13 dicembre alle ore 11,30 il seminario su salute, benessere e regolazione del rapporto sonno/veglia, mentre nel corso del pomeriggio verrà affrontato il tema dell'inclusione scolastica. Mercoledì 14, al centro del workshop saranno invece “Tecnologia e accessibilità digitale”.

L'iniziativa è rivolta a tutti gli interessati.

 

Vai al programma

Info

Contatti: tel 06 69 98 83 48 — 06 69 98 83 47 — mail — fundraising@uiciechi.itPagina web UICI

Main sponsor: Vanda
Media Partner: Il Corriere della Sera
La manifestazione ha il Patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.