Un parco dedicato a Louis Braille al cospetto delle Dolomiti

Postato in News
Il busto ligneo dello scultore Corrado Clerici

A Forni di Sopra, località montana della Carnia (in provincia di Udine), il 17 luglio 2016 è stato inaugurato un parco intitolato all'inventore del metodo di scrittura e lettura in rilievo per i non vedenti.

Il  Comune ha così dato seguito all’invito avanzato dal presidente dell’Anci, Piero Fassino, che chiamava tutti i Comuni italiani a dedicare una strada a Louis Braille.  L’amministrazione di Forni di Sopra, guidata dal sindaco Lino Anziutti, ha dedicato a Braille la pineta della zona sportiva fornese, con un circuito per i non vendenti di circa 1.500 metri che si snoda al suo interno,

Vincenzo Zoccano, Lino Anziutti, Hubert Perfler, Nicola StillaAlla presenza delle autorità cittadine, dei vertici regionali della Consulta del FVG delle Associazioni delle persone Disabili e delle loro famiglie, dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, del Presidente del Club Italiano del Braille, Nicola Stilla e di un folto pubblico accorso per l’occasione, è stato scoperto un busto ligneo, opera dello scultore Corrado Clerici.

«Una splendida iniziativa – ha commentato Vincenzo Zoccano, componente della Direzione Nazionale dell’UICI e Presidente della Consulta regionale Disabili FVG – che conferma Forni di Sopra tra i primi Comuni in Italia per l’interesse dimostrato nei confronti delle persone non vedenti. Qui si sono poste le basi, oggi pienamente operative, per un vero turismo integrato, grazie all’enorme sensibilità delle istituzioni e di tutta la popolazione. Braille rappresenta per chi non vede, una porta sulla conoscenza, e in questa cittadina, con l’intitolazione di un parco aperto a tutti a suo nome,  si sensibilizzano i cittadini nei confronti di qualcuno che tanto ha fatto per il mondo delle persone con disabilità. Un sentito grazie, va al Comune e a chi ha reso possibile tutto questo e che  assieme all'Unione dei Comuni e all'Unione Ciechi e Ipovedenti, ha invitato le amministrazioni di tutt'Italia a muoversi sulle stesse tematiche.»

forni Pic01«Per noi è motivo di grande orgoglio, quanto oggi realizzato a Forni di Sopra – ha sottolineato Hubert Perfler, Presidente Regionale dell’UICI – anche per il forte legame che tutti abbiamo con questo territorio. In queste zone, abbiamo iniziato a rendere la vacanza in montagna fruibile a tutti, con la guida tecnica per non vedenti sugli sci, nata proprio a Forni, e con l’attuazione di un sistema di totale inserimento delle persone non vedenti nel contesto della cittadina. Il Parco che è stato intitolato a Braille, a breve verrà interamente attrezzato con percorsi guidati per non vedenti: un’ altra importante tappa per rendere la vita migliore per tutti.»

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.