L’arte di fare il bene

Postato in Museo
Logo Anno della cultura di Regione Lombardia

La Regione Lombardia ha selezionato l’Istituto dei Ciechi di Milano per un progetto di restauro e valorizzazione dei quadri allegorici dei benefattori per l’Anno della cultura 2017/2018

La quadreria dell'Istituto dei Ciechi di Milano“Alla riscoperta delle allegorie dei benefattori dell’Istituto dei Ciechi di Milano” è il titolo del progetto selezionato da parte della Regione Lombardia nell’ambito dell’Anno della cultura 2017/2018, che prevede interventi di restauro urgenti sui dipinti sulla quadreria della Raccolta museale Louis Braille.

Tra i soggetti beneficiari del bando vi sono realtà museali consolidate, che danno vita a un settore culturale di grande valore, con numeri sempre più importanti in termini di visitatori e di servizi offerti.  
In particolare il progetto mira alla valorizzazione del patrimonio culturale dell’Istituto dei Ciechi, sviluppando percorsi storici di visita e narrazioni che coinvolgano un pubblico differenziato attraverso diverse chiavi di lettura siano esse storiche, culturali e antropologiche.

Punto di partenza è l’allegoria del de cuius, una tipologia di ritratto gratulatorio in cui spesso la storia del singolo benefattore diventa il fulcro di uno “story telling” più ampio che racchiude in sé tutta la storia della beneficenza milanese e lombarda.

Ad oggi, grazie al finanziamento ottenuto, è iniziata l’implementazione della catalogazione dei dipinti allegorici e il restauro conservativo di due tele allegoriche mai esposte e poco studiate, quali l’Allegoria in memoria di Antonio Ratti del 1883 opera del pittore Enrico Bartezago e l’allegoria in memoria di Francesca De Maestri Colleoni del 1909 opera del Arturo Albertazzi.

Il Museo Braille ottiene così un ulteriore riconoscimento dalla Regione, collocandosi fra le realtà museali locali più originali e sorprendenti. Unica infatti è la sua collezione di strumenti utilizzati in passato dai non vedenti per leggere e scrivere, che racconta attraverso l’evoluzione della tecnica il lungo cammino compiuto dai ciechi verso l’autonomia e il pieno accesso alla cultura. A questa raccolta si aggiungono quadri, strumenti musicali storici, il ricco archivio storico e fotografico e altre opere d’arte frutto delle donazioni dei benefattori.

 Logo musei riconosciuti