Musei per tutti!

Postato in Mostre
Bambina non vedente che esplora con le mani una scultura

All’Università di Enna lo scorso 7 aprile si è tenuto un workshop per parlare di standard di accessibilità delle esposizioni museali

Ha suscitato grande interesse il Workshop: “Progettare musei accessibili. Gli standard per l'accreditamento dei musei siciliani" organizzato dal Coordinamento Regionale ICOM Sicilia e ospitato, lo scorso 7 aprile, dall'Università Kore di Enna, grazie alla disponibilità del Presidente Cataldo Salerno.
Il workshop è stato presieduto da Dario Scarpati, coordinatore della Commissione tematica “Accessibilità Museale” del Comitato ICOM Italia. Nel corso dell’intervento introduttivo Scarpati ha evidenziato, presentando esempi concreti a livello nazionale, come spesso nella progettazione dei percorsi di fruizione dei musei non ci sia un’adeguata attenzione verso l’accessibilità da parte delle più varie categorie di utenti. Segnaletica carente o poco visibile, modalità espositive non a misura di tutti i visitatori, didascalie con un linguaggio troppo tecnico, mancanza di appositi percorsi di visita per gli utenti sordi o ciechi e per i disabili motori, categorie molto spesso trascurate, sono solo alcune delle criticità più frequentemente emergenti, su cui è fondamentale ed urgente lavorare per fare in modo che il museo sia un luogo attrattivo “accessibile” e alla portata di tutti.

A ribadire questo concetto è stato l’interessante intervento di Melissa Tondi, operatrice con responsabilità museali dell'Istituto dei Ciechi di Milano, prestigiosa istituzione che sin dal 1840, anno della fondazione, è impegnata con successo su più fronti per l’integrazione dei non vedenti e degli ipovedenti.
Oltre a dare preziosi suggerimenti per la progettazione di percorsi tattili nei musei, Melissa Tondi ha presentato “Doppio senso: percorsi tattili alla Collezione Peggy Guggenheim”, un recente percorso di accessibilità dedicato al pubblico con disabilità visive curato dall’operatrice Valeria Bottalico per conto della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia con la partecipazione dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus, il patrocinio di ICOM Italia.

L’Istituto dei Ciechi di Milano, ha eseguito la riproduzione in rilievo delle opere della collezione permanente, prestato la consulenza per la creazione della pagina web accessibile e seguito i sistemi di descrizione delle opere selezionate. Per l’occasione i partecipanti al workshop hanno avuto l’opportunità di visionare un modello tattile elaborato dall’Istituto dei Ciechi di Milano proprio per il progetto al Guggenheim di Venezia, riproducente in scala l'opera "Sulla spiaggia" di Pablo Picasso (1937), prendendo atto dei diversi passaggi necessari alla realizzazione di una tavoletta in resina da utilizzare in un allestimento museale. Da una matrice in legno, che analizza tutti i dislivelli e una bidimensionalità adatta al tatto, tramite colatura si realizza la tavoletta in resina dal quale a sua volta, si creano altrettante schede  in bassorilievo stampate a caldo, con la tecnica della termoformatura, su materiale plastico.

L’intervento di Ivana Vacirca, archeologa, è stato focalizzato su un progetto realizzato nel 2015 dal Museo d'Arte Contemporanea di Caltagirone in occasione della “Biennale Arteinsieme - cultura e culture senza barriere”, evento patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, soggetto capofila il Museo Tattile Statale “Omero” di Ancona, importante istituzione a livello nazionale. Il progetto, ideato dall’allora direttore del museo Domenico Amoroso, ha previsto la realizzazione di un itinerario di visita per non vedenti, a cui è data la possibilità di toccare una selezione delle opere esposte, appositamente scelte per le loro caratteristiche volumetriche e materiche, ascoltando nello stesso tempo la descrizione delle stesse.

Altra testimonianza interessante è stata portata da Roberta Priori, dell’Associazione CIVITA ed operatrice museale della Galleria Arte Moderna di Palermo, la quale ha raccontato dell’iniziativa “RI–NARRARSI attraverso l’opera d’arte”, dedicata alle persone con Alzheimer e a chi se ne prende cura. Inedito e sperimentale, il progetto è nato nel 2016 dalla collaborazione fra il museo, ‘Civita Sicilia’, il Policlinico “Paolo Giaccone” di Palermo con l’Unità di Geriatria e Lungodegenza e l’Unità Valutativa Alzheimer n° 6 e l’associazione A.L.M.A. (Associazione Lotta Malattia Alzheimer). Con l’inaugurazione di questo percorso la Galleria d’Arte Moderna ha voluto confermare la propria attenzione nei confronti dell'accessibilità e dell’inclusione di diverse tipologie di pubblico.

A chiudere il workshop è stata Bernadette Lo Bianco, presidente di "Sicilia turismo per tutti", che ha ribadito come il settore del turismo coinvolga, oggigiorno e in misura sempre crescente, diverse tipologie di utenti con esigenze speciali, dalle famiglie con bambini agli anziani, alle persone con disabilità e a quelle con bisogni alimentari particolari, il che implica necessariamente che i luoghi della cultura siano accessibili a tutti.

In anteprima è stato presentato il video promo di un progetto turistico in LIS - ancora inedito - dedicato alla città di Siracusa, realizzato dall’associazione in collaborazione col Comune di Siracusa e la sponsorizzazione di Lukoil.

La presenza, durante tutta la durata del workshop, di un'assistente alla comunicazione in LIS, l’ennese Sandra La Placa, ha permesso alla comunità sorda di partecipare fattivamente al workshop; alcuni di loro sono intervenuti nel dibattito, alla fine dei lavori, per confermare come i disabili soffrano molto l’esclusione da quei luoghi della cultura non pensati per loro. ‘MUSEI PER TUTTI’ è il motto con cui sintetizzare le conclusioni dell'incontro: è un dovere da parte delle istituzioni museali rendersi accessibili ma è anche un diritto, un'esigenza e una richiesta sempre più crescente da parte di tutti, nessuno escluso, potersi accostare senza barriere al patrimonio culturale.

Testo tratto dal report finale elaborato dal Coordinamento Regionale Icom Sicilia

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.