Il ministro Bussetti all'Istituto dei Ciechi per promuovere la prevenzione nelle scuole

Postato in Istituto dei Ciechi
Marco Bosio, Maria Carla Gatto, Giuseppe Sala, Marco Bussetti, Francesco Garsia, Delia Campanelli, Yuri Coppi

Lunedì 8 ottobre il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti ha presentato all’Istituto dei Ciechi il protocollo d'intesa per il contrasto delle tossicodipendenze fra i giovani nel territorio milanese

Nella mattinata di lunedì 8 settembre presso l’Istituto dei Ciechi di Milano si è tenuto il seminario di presentazione del protocollo fra istituzioni territoriali, per contrastare la diffusione delle tossicodipendeze fra i più giovani attraverso la prevenzione e le buone prassi. L’intesa coinvolge Prefettura di Milano, Città Metropolitana di Milano, Tribunale per i Minori, Agenzia Tutela della Salute di Milano e l’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano. Oltre al ministro dell’Istruzione erano presenti Il Vicario della Prefettura di Milano Francesco Garsia, il presidente del tribunale dei minori Maria Carla Gatto, il direttore Generale ATS Milano Marco Bosio, il Direttore Generale USR per la Lombardia Delia Campanelli, il dirigente UST Milano Yuri Coppi.

È stato lo stesso ministro a presentare il progetto: «Un protocollo che traccia un percorso interistituzionale, legando ancora di più le Istituzioni nei confronti di alcuni temi come quello del consumo e spaccio di droga, indicando azioni preventive che tutte le Istituzioni dovranno attivare per limitarne il fenomeno ma soprattutto per educare i ragazzi». Temi su cui è necessario «creare nuove trame» fra le istituzioni per puntare sulla prevenzione e sulla diffusione di buone pratiche, dal momento che i dati diffusi recentemente da Hbsc (Health Behaviour in School-Aged Children) disegnano un fenomeno preoccupante: in Lombardia l’abuso di alcol riguarda il 15% degli studenti tra gli 11 e i 15 anni, mentre lo spaccio e le dipendenze in genere vengono evidenziate come problema di rilievo dal 41% dei dirigenti scolastici intervistati.