La formazione incontra le aziende

Postato in Formazione
Docenti e rappresentanti delle aziende durante un incontro con gli studenti in aula

Si è appena concluso il corso di formazione rivolto ad allievi con disabilità visiva per la figura di “Digital media specialist”, organizzato dalla Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano in collaborazione con l’agenzia per il lavoro AxL e con il contributo di Forma.Temp.

Il corso – il primo di questo genere rivolto ad allievi non vedenti e ipovedenti – ha avuto come finalità la formazione di competenze per lo sviluppo di siti web (in html e con il CMS Joomla) con particolare attenzione alle tematiche dell’accessibilità.

L’iniziativa, promossa nell'ambito dell'accordo di cooperazione fra la T4Y Srl e l'IRIFOR Nazionale, si inserisce nelle molteplici attività della Fondazione ICM per offrire una formazione sempre più innovativa e attinente alle richieste del mercato del lavoro.  Per la sua progettazione e realizzazione sono infatti state coinvolte diverse aziende, le quali hanno condiviso con i formatori dell’Istituto finalità e metodologie utilizzate.

La speranza degli allievi (e dell’Istituto) è che le competenze e le abilità acquisite possano portare a un inserimento lavorativo nel prossimo futuro. Un incoraggiamento in questo senso è venuto da alcuni incontri con le aziende, organizzati a margine delle lezioni dalle divisioni specializzate AxL Job Diversity e AxL Technology.

Nell’aula informatica della Fondazione sono intervenute così le aziende Intoowit, Zeta Service, Alleanza Assicurazioni e Linkedin. In queste occasioni  gli allievi hanno avuto la possibilità di consegnare i propri curriculum, creando un contatto che potrebbe diventare prezioso in futuro. Le aziende da parte loro hanno potuto conoscere più da vicino le aspirazioni e i sogni degli allievi e la loro motivazione a realizzarli.

Incontri come questi ben rappresentano l’impegno della Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano nel promuovere l’inserimento lavorativo di chi non vede, che deve prevedere non solo la formazione specifica, ma anche occasioni di confronto e di incontro con realtà lavorative “vere”, consapevoli che solo rimanendo aderenti a quelli che sono i bisogni reali del mondo lavorativo si possano formare candidati con le competenze adeguate e, perché no, trasformare le specificità dell’handicap in punti di forza.

La collaborazione con il mondo aziendale - fortemente voluta dal direttore scientifico dell’Istituto Franco Lisi e dagli insegnanti del corso Francesco Cusati, Ivana Cavallini, Fabrizio Sordi e Cristian Bernareggi - si inserisce a pieno titolo in quella strategia di “approccio integrato” indispensabile per affrontare la sfida dell’inserimento lavorativo delle persone con disabilità visiva.

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.