Mostra del cinema di Venezia 2016

on . Postato in Film
Locandina del cortometraggio

“Notturno” è il lavoro della regista comasca Fatima Bianchi che viene presentato all’interno di Sic@Sic, il pacchetto di sette corti inediti italiani scelti da Settimana della critica e Istituto Luce Cinecittà.
Si tratta di un corto molto particolare che l’artista visuale e autrice di documentari, che già si era fatta notare con il corto “Tyndall”, ha iniziato a concepire più di un anno fa, partendo da letture dello scrittore e neurologo Oliver Sacks.

Il cast è composto da Rosaria Girotti, Claudia Consonni, Laura Morelli e Giovanna Gossi, mentre la trama si basa su un'esperienza autobiografia della regista e di alcuni workshop che ha fatto presso L'Istituto dei ciechi di Milano.

«Sono sempre stata appassionata al modo di Sacks di raccontare e affrontare le malattie neurologiche, la cecità, la sordità - spiega Bianchi -. Così ho cominciato a lavorare proponendo una serie di workshop all’Istituto dei Ciechi di Milano con una decina di donne non vedenti. L’idea era conoscersi, fare un’esperienza di racconto condiviso attraverso una serie di stimoli ogni volta diversi, l’espressione vocale, la memoria tattile e le fotografie. Per me era la prima volta a contatto con la cecità, e avevo voglia di buttarmi in una situazione che non conoscevo, è stata un’esperienza molto bella ma anche difficile. Mi interessava il loro modo di ricordare, di mettersi in relazione con lo spazio e il tempo, ma soprattutto con le immagini, la loro percezione della realtà».

«In tutte queste situazioni - aggiunge la regista - non ho mai utilizzato la camera, ma soltanto il microfono per registrare l’audio. Le giornate di lavoro insieme si sono svolte al buio totale, io ero l’unica vedente, ma che in quella situazione non vedevo nulla a parte il lampeggiare rosso del registratore. Una volta terminata questa parte, bellissima, intensa, lunga e a volte difficile, ho deciso di lavorare alla ricerca delle immagini portandomi dentro le loro voci e le loro esperienze».

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.