I nostri benefattori - Marianna Belcredi, vedova Confalonieri

on . Postato in Benefattori

Marianna Belcredi nel ritratto di Francesco De MagistrisLa marchesa Marianna Belcredi, vedova Confalonieri, muore in Milano il 24 novembre 1848. Il suo testamento, datato al primo marzo dello stesso anno, riserva all’Istituto dei Ciechi un legato di quindicimila lire, da pagarsi soltanto dopo la morte del marchese Francesco Belcredi, fratello della benefattrice, che a sua volta scomparirà il 14 novembre 1853.

Commissionato a De Magistris fin dal 2 aprile 1850 insieme ai ritratti di Federico Agnelli e Giuseppe Minonzi, il dipinto nel marzo dell’anno successivo non risulta ancora in esecuzione. Il primo dicembre 1852, dopo essere stato “impotente al lavoro” a causa di una lunga malattia da giugno fino a quel momento, il pittore comunica all’Istituto di averlo finalmente ultimato. Tuttavia per riscuotere il pagamento delle centonovantaquattro lire pattuite, De Magistris è obbligato ad attendere il 16 maggio 1854, quando, dopo la morte di Francesco Belcredi, l’Istituto dei Ciechi entra in possesso del legato disposto dalla benefattrice.

Seduta su un seggiolone, su uno sfondo non definito, la benefattrice è raffigurata con particolare cura nei dettagli dell’abbigliamento. Indossa una cuffia di pizzo ricamata e una mantella di pelliccia e le mani giunte sono riparate da guanti. Sul margine inferiore iscrizione gratulatoria: “MARIANNA CONFALONIERI DE’ MARCHESI BELCREDI / MORTA IL 24 NOV. BRE 1848 SUSSIDIANDO / L’ISTI. TO DE’ CIECHI CON ALTRI STAB. TI CONSACRATI ALLA CARITA’”[1].

Melissa Tondi
Conservatore museale Responsabile Beni Culturali

 


[1]ASICMI, Benefattori, Benefattori in alfabetico, b. 8, fasc. 109; ASICMi, Amministrazione, Personale, Consulenti e Collaboratori, b. 1, fasc. 5/7 (De Magistris)

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.