I nostri benefattori - Antonio Giuseppe Piatti

on . Postato in Benefattori

Ritratto di Antonio Giuseppe PiattiGiuseppe Antonio Piatti, figlio di Giuseppe Piatti, esercita la professione di cassiere e ricevitore della Provincia del Lombardo Veneto. Muore il 28 agosto 1853 in Vimercate nominando erede universale delle proprie sostanze Giuseppe Gargantini Piatti, figlio adottivo, ma riservando all’Istituto dei Ciechi un legato di ottocento pezzi d’oro, del valore di 20 franchi a un’unità, «volendo che le rendite sieno erogate in quel modo, che verrà stabilito alla perpetuità del benemerito suo fondatore e Direttore Sig. Michele Barozzi, onde assicurare possibilmente la sorte futura di quegli infelici”.

Oltre all’istituto, il defunto elargisce donazioni all’ospedale delle Fatebenesorelle e al Pio Istituto dei Discoli e dei Liberati dal Carcere[1].

Il dipinto, affidato come di consueto al pittore Francesco De Magistris, risulta ultimato il 4 maggio 1854 mentre il compenso, ammontante a centonovantaquattro lire, viene corrisposto al pittore il 16 del mese successivo.

Il benefattore è raffigurato di tre quarti, rivolto verso lo spettatore; indossa un’elegante mantella bordata di pelliccia e le mani - congiunte - sono poggiate sul bastone mentre un cappello è posto su un tavolino alla destra della figura.Sul margine inferiore iscrizione gratulatoria si legge: “GIUSEPPE ANT.O PIATTI CASSIERE PROVINCIALE / MORTO IL 28 AGOSTO 1853 BENEFICANDO / I CIECHI, GLI INFERMI E I POVERELLI”[2].

Melissa Tondi
Responsabile Beni Culturali

 


[1] ASICMi, Benefattori, Benefattori in alfabetico, b. 73 , fasc. 891; ASICMi, Amministrazione, Personale, Consulenti e Collaboratori, b. 1, fasc. 5/7 (De Magistris)

[2] Si segnala che l’Ospedale Fatebenefratelli possiede un altro ritratto del benefattore, opera però del pittore Giovanni Sassi.

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.