I benefattori dell'Istituto - Il marchese Alessandro Terzaghi

on . Postato in Benefattori

Il dipinto che ritrae Alessandro TerzaghiIl marchese Alessandro Terzaghi, figlio di Carlo Terzaghi, muore in Milano il 2 marzo 1850.  Il suo testamento, redatto il 15 febbraio 1850 e pubblicato il 10 marzo successivo, indica eredi i nipoti Carlo, Giulio e Luigi Terzaghi, figli del fratello Luigi, i quali entrano così in possesso dei redditizi fondi agricoli situati in Gorla Maggiore, Gorla Minore, Prospiano e Sulbiate Olona. Alla nipote Carlotta Terzaghi viene destinato un lascito di diecimila lire, mentre a ciascuna delle seguenti istituzioni milanesi spetta una oblazione ammontante a diecimila lire: l’Istituto dei Ciechi, gli Asili d’Infanzia, il Pio Istituto dei Discoli di Santa Maria della Pace, il Pio Istituto Teatrale.

Inoltre, il marchese riserva venticinquemila all’Orfanotrofio Femminile, duemila ai poveri della parrocchia di Sant’Ambrogio e centomila lire per la costruzione del nuovo Ospedale Fatebenefratelli, dove è conservato un suo ritratto a olio a mezzo busto (vedi il quadro sul sito di lombardiabeniculturali.it). Anche due dei quattro nipoti del benefattore ricorderanno l’Istituto dei Ciechi nelle proprie disposizioni testamentarie: Luigi lascerà tremila lire nel 1871 e Carlotta cinquemila nel 1881.

Nel dipinto ad olio, il benefattore Marchese Alessandro Terzaghi, elegantemente abbigliato, è rivolto verso una finestra che si apre sulla sua destra. Tiene sottobraccio il cappello, nella mano sinistra i guanti bianchi, e nella destra un bastone da passeggio.

Il dipinto erroneamente attribuito dal Professor Sergio Rebora al pittore Francesco De Magistris in realtà risulta essere opera di Felice Carbonera come si evince dal documento a firma di Michele Barozzi datato 10 marzo 1866 conservato in archivio.  [ASICMI, Amministrazione, Personale, Consulenti e collaboratori, b. 1, fasc. 5/4 (Felice Carbonera)].

Melissa Tondi
Responsabile Beni Culturali

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.