Dona il tuo cinque per mille a favore di chi non vede

Allegoria in memoria di Francesca Colleoni

on . Postato in Benefattori

Il dipinto in memoria di Francesca ColleoniIl lascito di Francesca De Maestri vedova Colleoni permise l'ampliamento dei refettori dell'Asilo Mondolfo, ente che all'inizio del Novecento ospitava i giovani ciechi usciti dai corsi elementari privi di assistenza e di occupazione. Per commemorare la Benefattrice l'Istituto commissionò ad Arturo Albertazzi un ritratto allegorico. Il dipinto è stato oggetto di un importante restauro nel 2017

Leggi tutto

La Federazione delle Istituzioni Pro Ciechi compie cent'anni

on . Postato in News
Centenario Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi

Mercoledì 24 febbraio 2021 si è tenuto l’evento celebrativo per i cento anni dalla nascita della Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi. All’incontro, condotto dal presidente Rodolfo Masto, hanno partecipato un centinaio di persone fra cui i responsabili dei vari Istituti per Ciechi d’Italia, i rappresentanti dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, alcune personalità istituzionali.

Leggi tutto

Destinazione Polo Nord

on . Postato in Archivio

Copertina dela Domenica del Corriere dedicata all'impresa di NobileFra i documenti dell’Archivio storico che testimoniano i floridi rapporti fra Istituto dei Ciechi e Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi, troviamo uno scambio epistolare che riguarda la famosa trasvolata polare di Umberto Nobile, che partì da Milano nel 1928

di Enrica Panzeri

Leggi tutto

Braille: via maestra per l'inclusione e l’accesso alla cultura

on . Postato in News
Dita che toccano caratteri braille stampati su un foglio

Un evento online organizzato da UICI e dal Club del Braille celebra la 14esima Giornata Nazionale del Braille. Tra le testimonianze anche un video sulla raccolta museale dell'Istituto dei Ciechi di Milano - Venerdì 19 febbraio 2021

Leggi tutto

La dattilobraille di Helen Keller

on . Postato in Museo

La dattilobraille appartenuta a Helen Keller La storia è fatta di incontri casuali, di circostanze fortuite, avvenimenti marginali che hanno cambiato per sempre la storia del mondo. La macchina per scrittura in braille, modello americano “HALL BRAILLE WRITER” del 1898, appartenuta alla celebre scrittrice Helen Keller ed esposta oggi all’Istituto dei Ciechi di Milano, rientra in tale casistica

Leggi tutto

Le cose che contano davvero

on . Postato in News
Concerto del Coro degli amici del Loggione alla sessantesima Giornata Nazionale del Cieco del 15 dicembre 2018

Con l’avvicinarsi della ricorrenza di Santa Lucia, il prossimo 13 dicembre, viene spontaneo fare un bilancio dell’anno che si sta avviando alla conclusione, per accorgersi che accanto alla delusione per le mancate celebrazioni dei nostri 180 anni di storia vive più forte che mai il sentimento d’orgoglio per essere riusciti a mantenere attivi i nostri servizi a favore dei più fragili, nonostante le eccezionali difficoltà degli ultimi mesi

di Marco Rolando

Leggi tutto

Gli allievi dell'Istituto - Antonio Ascenso (Ventimiglia, 1850 – Loano, 1938)

on . Postato in Storia

Carta d'identità di Antonio AscensioEntrato come allievo all'Istituto dei Ciechi nel 1863, Antonio Ascenso contribuì alla scoperta del codice Braille in Italia, che egli aveva conosciuto durante la sua precedente permanenza all'Istituto dei Ciechi di Marsiglia. Bravo organista e stimato compositore, in età adulta rientrò all'Istituto di via Vivaio per dedicarsi all'insegnamento della musica

di Enrica Panzeri

Leggi tutto

I nostri allievi - Antonietta Banfi (Milano, 1832 - Cerro Maggiore, 1869)

on . Postato in Archivio

Ritratto di Antonietta Banfi dipinto sulla volta della Sala BarozziAntonietta Banfi fu la prima allieva, insieme a Giusepe Fabbrica, ad essere accolta all'Istituto dei Ciechi nel 1840, anno della sua fondazione. La sua bravura nel suonare l'arpa la rese indiscussa protagonista delle esibizioni pubbliche milanesi calcando diversi teatri tra cui la Scala

 

Leggi tutto

Allegoria in memoria di Dolores Vecchiotti Ridella

on . Postato in Allegorie

figura femminile nell’atto di leggere il “Corriere dei Piccoli” a un bambino Dolores Vecchiotti Ridella è una delle poche benefattrici dell'Istituto dei Ciechi di cui si conservano due ritratti, eseguiti da due pittori diversi dopo la sua morte avvenuta nel 1956. Il motivo non fu il lascito particolarmente generoso che la benefattrice fece all'Ente, ma altre circostanze legate al caso e alla volontà del marito Antonio Ridella

Leggi tutto

«La storia di Dialogo nel Buio non può finire per il virus»

on . Postato in News
Foyer di Dialogo nel Buio

Nuovo appello di Rodolfo Masto sulla rubrica dedicata alle lettere di Elisabetta Soglio. Da Buone Notizie del 10 novembre 2020

Leggi tutto

Lavoriamo per l'inclusione, tutto l'anno

on . Postato in News

bambino che legge un libro tattileSono stati tantissimi gli interventi in occasione della Giornata Mondiale della Disabilità del 3 dicembre 2020. All’indomani della ricorrenza, spenti i riflettori dei media, occorre mantenere alta l’attenzione sui diritti delle persone disabili, partendo dal mondo della scuola e degli studenti. Perché è da lì che si deve ripartire per costruire una società più inclusiva e rispettosa dei diritti di tutti

Leggi tutto

Guardare al futuro, anche senza la vista

on . Postato in Formazione
Tastiera e barra braille

Tra mille difficoltà e cambiamenti dovuti all’emergenza covid, continua il corso di formazione professionale per la figura di Addetto al Customer Care avviato ormai un anno fa dall’Istituto dei Ciechi. Con una novità: le lezioni a distanza hanno fatto emergere la grande voglia di farcela dei nostri ragazzi

di Marco Rolando

Leggi tutto

Talenti invisibili

on . Postato in News

logo talenti invisibiliGrande partecipazione di pubblico all'evento "Talenti invisibili", organizzato il 21 e il 22 novembre su Facebook con artisti, scrittori e sportivi non vedenti

Leggi tutto

Allegoria in memoria di Giuseppina Guggelloni

on . Postato in Allegorie

Quadro allegorico raffigurante Gesù che guarisce il ciecoGiuseppina Guggelloni chiese per le sue esequie “funerali modestissimi e nessun annuncio sui giornali”, nonostante possedesse un significativo patrimonio fra risparmi, titoli, obbligazioni e azioni. Alla sua morte avenuta nel 1954 nominò eredi universali l'Istituto dei Ciechi di Milano e la Piccola Opera per la Salvezza del Fanciullo

Leggi tutto

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.