In difesa del Braille

Postato in Tiflopedagogia


Il codice di scrittura e lettura inventato quasi due secoli fa da Louis Braille permette ancora oggi di essere protagonisti nella società della conoscenza

di Giancarlo Abba

Ha ancora senso parlare di Braille in una realtà sempre più pervasa di tecnologia? Perché fare tanta fatica a riconoscere lettere e parole sotto le dita, quando si può ascoltare quello che interessa in cuffia? Che bisogno ha il cieco di rileggere, rivedere, ripensare, riscrivere quanto letto, sempre usando il Braille, quando può semplicemente digitare e riascoltare ciò che ha scritto?

Leggi tutto

Braille can make you fly

Postato in Storie

La testimonianza di Roobi, giovane non vedente di origine pakistana, che ha vinto il Premio Braille 2013 dell'EBU.

di Roobi Roobi

"Le persone hanno un'idea stereotipata dei non vedenti: si aspettano di vedere una persona insicura, che cammina lentamente, possibilmente con il bastone bianco e gli occhiali da sole. Io "corro" invece di camminare e non mi preoccupo mai di farmi male..."

Leggi tutto

Cittadini a pieno titolo

Postato in Integrazione

I diritti delle persone disabili nel tempo della crisi: il principio di cittadinanza va difeso a partire dall'educazione.

di Giancarlo Abba

La crisi economica si abbatte sui diritti. Nel mondo ci sono circa 400 milioni di persone disabili, molte delle quali nella parte più povera del pianeta. Parole come autonomia, diritti, garanzie, sviluppo sono, per molti disabili, un miraggio.

Leggi tutto

I pazzi convegni degli scapigliati

Postato in Museo

L'osteria del Polpetta, i caffé, l'Ortaglia di via Vivaio: a spasso fra i luoghi storici della scapigliatura milanese.

di Vincenzo Ernani

Nella seconda metà dell’Ottocento qualcuno definiva il quartiere di Corso Monforte come una “Montmartre milanese”. Il paragone è forse un po' esagerato, ma rende bene il clima di fermento artistico che regnava nella Milano di quegli anni.

Leggi tutto

Il museo Louis Braille

Postato in Museo

I beni storico-artistici dell’Istituto diventano raccolta museale

Pubblico durante una visita guidata al Museo Louis Braille

L’Istituto dei Ciechi di Milano invita la città alla scoperta delle opere d’arte, degli strumenti didattici e musicali, dei documenti e delle fotografie custoditi nella sede di via Vivaio. Il patrimonio storico artistico dell’Istituto, raccolto attraverso i lasciti e donazioni dei benefattori a partire dalla sua fondazione, è oggi in mostra al Museo Louis Braille. Questi beni sono stati infatti riconosciuti dalla Regione Lombardia quale raccolta museale con decreto n° 8/10947 del 30 dicembre 2009.

Leggi tutto